La dieta anti-Alzheimer

La dieta anti-Alzheimer

Consigli e ricette per prevenire la malattia del terzo millennio

Acquista il libro

Si può prevenire l’Alzheimer ? Sì.
Scoprite come ridurre il rischio di sviluppare questa grave patologia che attualmente colpisce circa 700.000 italiani.

Capire i meccanismi della « memoria »

Consigli nutrizionali

Menu equilibrati con 50 ricette gustose

In Italia l’incidenza delle varie forme di demenza, tra cui l’Alzheimer, è di circa l’8% negli ultra 65enni e supera il 30% dopo gli ottant’anni. Secondo le proiezioni, a causa dell’invecchiamento progressivo della popolazione nei paesi occidentali, questi dati potrebbero triplicare nei prossimi 30 anni. Poiché attualmente non esistono ancora dei farmaci in grado di frenare la progressione della malattia di Alzheimer, è fondamentale agire sulla prevenzione, tanto più essendo ormai noto che la patologia inizia circa 30 anni prima della comparsa dei sintomi.

Questo libro illustra in modo chiaro i meccanismi biologici alla base della perdita della “memoria” e mostra come una dieta appropriata possa contrastarla efficacemente. Infatti, i più recenti studi scientifici hanno dimostrato che l’adozione di un corretto stile di vita (alimentazione sana, costante attività fisica, niente fumo) può ridurre del 30% il rischio di sviluppare l’Alzheimer. Dopo aver spiegato come ridurre i fattori di rischio per il declino cognitivo, si offrono consigli nutrizionali per prevenirlo, grazie al giusto equilibrio tra carboidrati e proteine, e all’apporto di sostanze benefiche come gli acidi grassi polinsaturi, gli antiossidanti e le vitamine.

Il volume fornisce inoltre un programma di dieta e una serie di menu equilibrati per favorire il benessere del cervello, ed è corredato da 50 gustose ricette fotografate per una prevenzione quotidiana a tavola.

Gli autori:

Massimo Tabaton

Massimo Tabaton, neurologo, è Professore di Neurologia presso il Dipartimento di Medicina Interna dell’Università di Genova. Vincitore dell’Alzheimer Award nel 2003, è Vice-direttore della rivista scientifica americana Journal of Alzheimer’s Disease. I suoi lavori di ricerca, pubblicati su riviste ad alto fattore di impatto (fra cui Nature e Science), hanno oltre 15.000 citazioni. Ha ottenuto numerosi finanziamenti da istituzioni italiane (Ministero della Ricerca, Ministero della Salute, Telethon) e straniere (Alzheimer American Association, Association for Progressive Supranuclear Palsy, Comunità Europea).

Cinzia Cuneo è cofondatrice e Presidente di Sukha Tecnologies Inc., la società che ha sviluppato SOSCuisine.com, il portale di riferimento in Canada sull’alimentazione sana e personalizzata. SOSCuisine, oggi disponibile anche in lingua italiana (www.soscuisine.it), offre un servizio di meal planning personalizzato in base alle diverse esigenze degli utenti (dai problemi di salute come sindrome del colon irritabile, malattie neurodegenerative, artrosi, diabete, alle esigenze di dimagrimento oppure della sana alimentazione quotidiana per tutta la famiglia).

Cinzia Cuneo