Hiring EN

L’alimentazione per la stitichezza

Evita i disagi e liberati.

Con le nostre diete per la stitichezza, avrai le migliori probabilità di successo. Per trarne il miglior giovamento possibile, prenditi il tempo di leggere con attenzione le informazioni qui sotto riportate.

Consigli importanti e suggerimenti utili

Che cosa devi fare

  • Per scegliere il livello calorico a voi più adatto, calcolate il vostro fabbisogno energetico stimato. Per conoscere il vostro peso ideale, calcolate il vostro indice di massa corporea (IMC)
  • Fate dell’esercizio. Essere fisicamente attivi favorisce l’attività dell’intestino.
  • Mangia la frutta e la verdura con la buccia per aumentare l’apporto di fibre.
  • Bevi acqua a sufficienza (ossia circa 1,5 litri al giorno), dato che le fibre hanno bisogno d’acqua per essere efficaci.
  • Al supermercato, compara i prodotti e compra quelli che hanno il più alto tenore di fibre.
  • Mantieni uno stile di vita regolare. Mangiando e andando a dormire a degli orari regolari, il tuo intestino manterrà più facilmente delle abitudini di evacuazione regolari.
  • Elabora una routine per andare in bagno. Così facendo favorirai un’attività intestinale regolare.
  • Rilassati. Lo stress può causare e/o aggravare la stitichezza.
  • Consulta il tuo medico se hai dei problemi di salute. Ti consigliamo anche di consultare un nutrizionista membro dell’ordine professionale, e di dirgli che stai seguendo i menu di SOSCuisine.

A cosa devi fare attenzione

  • Prima di far uso di lassativi, consulta il tuo medico. Se ti raccomanda di assumerli, rispetta attentamente la prescrizione. Un utilizzo eccessivo di lassativi può rallentare ancora di più l’attività dell’intestino e, di conseguenza, aggravare il tuo problema di stitichezza a lungo termine.
  • Piuttosto che assumere degli integratori di fibre, è consigliabile ottenere un apporto di fibre sufficiente con l’alimentazione. Le nostre diete per la stitichezza sono ricche di fibre.

Che cosa devi evitare

  • Non trattenerti inutilmente. Quando devi andare in bagno, non aspettare. Trattenere le feci può renderle più dure.
  • La stitichezza a volte può essere il segnale di una malattia più grave. Consulta un medico se:
    • Hai notato un cambiamento improvviso nelle tue abitudini d’eliminazione
    • Hai intenzione di prendere dei lassativi
    • Assumi dei medicinali che causano stitichezza e i cambiamenti alla tua alimentazione non migliorano la situazione
    • Perdita di peso inattesa
    • La stitichezza si alterna a periodi di diarrea e/o accompagnata da dolori addominali
    • Presenza di sangue
    • La stitichezza persiste per più di 3 settimane
    • Le calibre des selles diminue continuellement
    • Un neonato o un bambino soffre di stitichezza persistente
Top

Domande Frequenti: Stitichezza

Posso mangiare delle prugne?

Le prugne, il succo di prugne come le mele e le pere possono effettivamente alleviare la stitichezza. Tuttavia, il consumo di prugne dovrebbe essere temporaneo e non può rimpiazzare un’alimentazione sana, equilibrata, varia e ricca di fibre.

Posso rimpiazzare alcune ricette o pasti durante il programma?

Durante la fase di mantenimento (a partire dalla quarta settimana del programma), potrai rimpiazzare alcune ricette o pasti tutte le volte che vorrai. Tuttavia, durante la fase iniziale d’aumento graduale dell’apporto di fibre, dovrai seguire la dieta alla lettera cos’ come proposta, dato che è calibrata con cura e che qualsiasi scarto potrebbe ritardare il miglioramento della tua condizione.

Top

Informazioni sulla nutrizione: Stitichezza

Le più recenti raccomandazioni (riferimenti) per la gestione continua della stitichezza si traducono in 28 obiettivi nutrizionali che devono essere raggiunti giorno dopo giorno, per indurre dei cambiamenti postivi e duraturi.

Questi obiettivi possono essere così raggruppati:

  • Un apporto calorico adeguato. Noi proponiamo due livelli calorici per soddisfare al meglio il tuo fabbisogno: 1 700 e 2 100 kcal.
  • Gli apporti ottimali di fibre
  • Gli apporti raccomandati di carboidrati, grassi e proteine
  • Gli apporti ottimali di vitamine e minerali, in particolar modo il sodio
  • Nessun grasso trans artificiale, e degli apporti limitati di grassi saturi, zuccheri aggiunti/concentrati e nella carne
  • Il numero corretto di porzioni dei 4 gruppi della guida alimentare canadese:
    • Verdure e frutta, di cui una porzione di verdure verde scuro e una porzione di verdure arancioni al giorno, in media
    • Prodotti cerealicoli, dei quali una maggioranza integrali
    • Latticini poveri di grassi
    • Carne e suoi sostituti, tra cui il pesce
Top

Articoli: Salute

Top

Notizie e ricette via mail

Iscriviti alla newsletter di SOSCuisine per ricevere settimanalmente ricette, consigli e ispirazioni.

La mia mail non sarà mai inviata ad una terza parte e posso ritirare il mio consenso in qualsiasi momento.

AVVERTENZA: Le informazioni fornite sul sito SOSCuisine.it non sono un consulto medico e non hanno lo scopo di permettere un’autodiagnosi. E’ sempre consigliato rivolgersi ad un professionista della salute o al vostro medico per un parere prima di intraprendere qualsiasi cambiamento nella vostra alimentazione e nel vostro stile di vita.Vedere le condizioni d’utilizzo.