L’alimentazione in allattamento

Informazioni per ottenere il massimo dal tuo abbonamento

Con i nostri menu allattamento, avrai le migliori probabilità di successo. Per trarne il miglior giovamento possibile, prenditi il tempo per leggere con attenzione le informazioni riportate qui sotto.

Consigli importanti e suggerimenti utili

CHE COSA DEVI FARE

  • Il tuo medico probabilmente ti prescriverà degli integratori. E’ importante fargli sapere che il menu allattamento di SOSCuisine ti garantisce un apporto quotidiano di:
    • 500 microgrammi d’acido folico, ossia il 100% dell’apporto raccomandato per le donne che allattano
    • 9 milligrammi di ferro, ossia il 100% dell’apporto raccomandato per le donne che allattano
    • 10 microgrammi (400 Unità Internazionali) di vitamina D, ossia i 2/3 dell’apporto raccomandato. In estate, il terzo che manca può essere colmato da una normale esposizione alla luce solare, ma in inverno – o tutto l’anno, se hai la pelle scura – un integratore è di solito necessario
  • In Canada, è raccomandato che tutti i neonati nati a termine e in salute che sono allattati al seno ricevano un supplemento di vitamina D 10 µg/giorno (400 UI/j). Questa somministrazione di integratori deve iniziare dalla nascita e proseguire fino a che l’alimentazione del neonato gli fornisca almeno 10 µg/giorno (400 UI/j) di vitamina D a partire da altri alimenti o fino a che il neonato allattato al seno raggiunga l’età di un anno.
  • Bevi a sufficienza, ossia da 1 a 2 litri di liquidi (inclusi acqua, latte, minestre, tè, caffè, succhi, ecc.), suddivisi nell’arco della giornata
  • Consulta il tuo medico se hai dei problemi di salute. Ti raccomandiamo anche di consultare un nutrizionista membro dell’ordine professionale, e di informarlo che stai seguendo i menu di SOSCuisine.

A COSA DVEI FARE ATTENZIONE

  • L’esposizione prolungata del tuo bebè all’alcol potrebbe limitare il suo sviluppo motorio. Se scegli di assumere alcol, fallo con moderazione, e aspetta che l’alcol venga eliminato dal tuo organismo prima di allattare. Utilizza questo strumento per calcolare il periodo richiesto per eliminare completamente l’alcol dal latte materno (solo in inglese).
  • La caffeina si ritrova nel tuo latte da 1 a 3 ore dopo l’ingestione di caffè o tè. Rischia di accumularsi nell’organismo del tuo bambino e di perturbare il suo sonno. Tra gli eccitanti da limitare, ricordiamo il caffè, il tè, le bevande gassate e il cioccolato. Questi prodotti possono essere consumati, ma con moderazione, ossia non più di due tazze di bevande caffeinate al giorno. Esistono dei buoni sostituti senza caffeina, come ad esempio le bevande a base di cereali o le tisane.
  • Saperne di più sugli alimenti permessi o meno durante l’allattamento

CHE COSA DEVI EVITARE

  • Evita di assumere bevande energizzanti durante l’allattamento, poiché oltre alla caffeina, contengono altre sostanze che potrebbero essere pericolose per il tuo bambino.
  • Evita di mangiare la pelle e il grasso che rivestono l’addome dei pesci, poiché è qui che si accumulano la maggior parte degli agenti contaminanti
Top

Domande Frequenti: Allattamento

Adoro i vostri menu ma vorrei sapere quello che posso BERE

L’acqua è di gran lunga la scelta migliore. Aggiungici una fettina di lime o qualche goccia di succo di limone per dargli sapore. Il tè o il caffè possono essere aggiunti al tuo menu senza problemi, a condizione di non superare 2 o 3 tazze di caffè (filtro o espresso) al giorno. Le tisane e i sostituti del caffè sono ugualmente delle ottime scelte. Si può bere anche del vino o dei succhi di frutta, ma sappi che ogni bicchiere apporta 100 calorie supplementari. Le bevande alcoliche e il vino dovrebbero essere consumate con moderazione. Non dimenticare che le calorie delle bevande alcoliche si sommano a quelle del tuo menu: circa 100-150 calorie per birra, vino o superalcolici, ma molto di più per i cocktail. Ad esempio, una piña colada contiene 400 kcal! Eccoti un’altra buona ragione per assumere alcolici con moderazione.

Verdere anche:

Top

Informazioni sulla nutrizione: Allattamento

Le più recenti raccomandazioni (riferimenti) in materia d’alimentazione in allattamento si traducono in 40 obiettivi nutrizionali che devono essere raggiunti giorno dopo giorno, per tutto il periodo dell’allattamento.

Questi 40 obiettivi possono essere così raggruppati:

  • Un apporto calorico, adeguato ai bisogni specifici del periodo di allattamento
  • Quantità quotidiane:
    • di grassi, carboidrati (totali e zuccheri aggiunti), fibre, proteine, eccc.
    • di calcio, ferro, magnesio, sodio e zinco
    • di vitamine A, B6, acido folico, B12, C e D
    • proporzioni raccomandate dei vari gruppi alimentari
      • Verdura e frutta, comprese le essenziali verdure verde scuro e arancioni
      • Alimenti fonti di proteine
      • Prodotti cerealicoli integrali
    • Gli apporti ottimali di grassi ‘buoni’ (monoinsaturi e polinsaturi) e il rapporto ottimale di omega-6 / omega-3
    • Degli alimenti specificamente raccomandati (Pesci per il loro prezioso apporto di omega-3, ecc.)
    • degli alimenti da limitare (Fonti di caffeina, alcol, pesci ad elevato contenuto di mercurio, ecc.)
Top

Articoli: Allattamento

Top

Notizie e ricette via mail

Iscriviti alla newsletter di SOSCuisine per ricevere settimanalmente ricette, consigli e ispirazioni.

La mia mail non sarà mai inviata ad una terza parte e posso ritirare il mio consenso in qualsiasi momento.

AVVERTENZA: Le informazioni fornite sul sito SOSCuisine.it non sono un consulto medico e non hanno lo scopo di permettere un’autodiagnosi. E’ sempre consigliato rivolgersi ad un professionista della salute o al vostro medico per un parere prima di intraprendere qualsiasi cambiamento nella vostra alimentazione e nel vostro stile di vita.Vedere le condizioni d’utilizzo.