Malattie infiammatorie dell’intestino : Come mangiare bene

25 luglio, 2016 , , , ,

Contrariamente a quel che si potrebbe credere, la nostra alimentazione non è la causa dello sviluppo di una malattia infiammatoria dell’intestino, come la malattia di Crohn o la colite ulcerosa. La nostra alimentazione non è nemmeno la causa delle fasi attive di queste malattie. Al contrario, l’alimentazione può giocare un ruolo nella gestione dei sintomi e favorire una migliorare qualità di vita, sia nelle fasi attive che nei periodi di remissione. Ti illustro qui come mangiare bene durante una fase attiva e quando tutto è sotto controllo.

Alimentarsi bene durante una fase attiva della malattia di Crohn o di colite ulcerosa

Durante una fase attiva della malattia di Crohn o di colite ulcerosa, la cosa più importante è di mantenere un livello di energia sufficiente, evitando gli alimenti che potrebbero causare maggiori disagi. Enfatizziamo perciò quegli alimenti che non ti causano problemi. Probabilmente alcune persone ti diranno che bisogna eliminare alcuni specifici alimenti … E’ importante tenere a mente che ogni persona è unica e viene affetta in modo diverso dalla sua malattia. Ciò che funziona per qualcuno non è detto che funzioni anche per te. A questo proposito, pubblicheremo a breve un articolo che valuta l’efficacia delle diverse diete che potremmo consigliarti (paleo dieta, vegetariana, a basso contenuto di FODMAP, …).

carbs-2

La miglior raccomandazione che posso fare è questa: cerca di avere un’alimentazione equilibrata e che rispetti le raccomandazioni della Guida alimentare canadese, sempre adattandola secondo le tue preferenze. Cerca il più possibile di avere ad ogni pasto almeno 3 dei 4 gruppi alimentari. Se 3 pasti completi al giorno ti sembrano troppi, dividi i tuoi pasti in 6 spuntini-pasto più piccoli. Ingerire una quantità minore di cibo può aumentare la tolleranza agli alimenti.

In alcuni casi, può essere raccomandato di sospendere l’apporto di fibre durante una parte del periodo di crisi. Un nutrizionista può aiutarti a fare il punto e a trovare delle soluzioni adeguate ai tuoi problemi.

Occorre assumere degli integratori alimentari quando si è affetti dalla malattia di Crohn o dalla colite ulcerosa?

A seconda della malattia infiammatoria dell’intestino di cui soffrite, una o più parti del sistema digerente possono essere infiammate, e ciò impedisce, o quantomeno diminuisce, l’assimilazione dei nutrienti contenuti negli alimenti. A seconda di dove si situa la malattia e la parte del sistema digestivo interessata, è possibile che il gastroenterologo, il medico o il nutrizionista ti consigli di assumere uno o più integratori di vitamine e minerali. Ribadisco che non voglio dare dei consigli specifici, dato che le malattie infiammatorie dell’intestino colpiscono ogni persona in modo diverso. Ti consiglio perciò di rispettare le raccomandazioni degli operatori sanitari che ti seguono.

Alimentarsi bene durante le fasi di remissione di una malattia infiammatoria dell’intestino

Durante le fasi di remissione della malattia di Crohn e della colite ulcerosa, l’alimentazione dovrebbe essere varia ed equilibrata. Non c’è, al momento, alcuna evidenza scientifica che indichi che un alimento o un additivo alimentare potrebbero causare una ricaduta per la malattia infiammatoria dell’intestino. Sarebbe invece una combinazione di fattori sia genetici che ambientali la vera responsabile.

Detto questo, una volta che la malattia si è stabilizzata, è il momento ideale per fare la reintroduzione degli alimenti che hai probabilmente eliminato durante la fase attiva. E’ molto importante di reintrodurre un solo alimento alla volta. Lascia passare qualche giorno prima di reintrodurne un altro.

La dieta SOSCuisine per le malattie infiammatorie dell’intestino è l’ideale per le fasi di remissione. In effetti, propone un’alimentazione varia, equilibrata e basata sull’alimentazione mediterranea. Ti consente anche di aumentare progressivamente la quantità di fibre nella tua alimentazione, per evitare il più possibile i disagi digestivi (diarrea, mal di pancia, crampi, gas, ecc.). Come per tutte le altre diete, si può personalizzare in funzione delle proprie esclusioni e preferenze alimentari. Ogni settimana ti verrà proposto un nuovo menu che risponde esattamente alle tue esigenze!

Prossimamente, due nuovi articoli sulla malattia infiammatoria dell’intestino e sulla nutrizione. Il primo tratterà delle diete specifiche per le malattie infiammatorie dell’intestino. Il secondo farà il punto sui diversi integratori che potremmo consigliarti e la loro efficacia secondo gli ultimi dati scientifici.


Fonte:

Crohn’s and Colitis UK. (mars 2016). Foods and IBS – Your Guide. Tiré de:  http://s3-eu-west-1.amazonaws.com/files.crohnsandcolitis.org.uk/Publications/food-and-IBD.pdf

The following two tabs change content below.

Autori

Jef L'Ecuyer

Jef L’Ecuyer

Registered Dietitian, RD at SOScuisine.com

Dt.P., Nutrizionista
Nutrizionista/dietista, membro dell’OPDQ e dei Dietisti del Canada, Jef propone una visione semplice, efficace e pratica riguardo la pianificazione dei pasti quotidiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *