Cinque alternative al caffè

24 settembre, 2018 ,

State pensando di ridurre il vostro consumo di caffè, ma non sapete con quali altre bevande sostituirlo? Provate questi 5 gradevoli sostituti che vi permetteranno di variare il piacere di gustare una buona bevanda calda.

Menu sana e equilibrata

1. Tè verde

Una tazza di tè verde contiene naturalmente meno caffeina rispetto al caffè, ed è anche una buona fonte di antiossidanti. A differenza del tè nero, che viene sottoposto a un trattamento di fermentazione, le foglie di tè verde vengono solamente torrefatte, arrotolate ed essiccate, riuscendo così a conservare una quantità 10 volte maggiore dell’antiossidante EPGC (epigallocatechina gallato) rispetto al tè nero. Per godere appieno degli effetti benefici degli antiossidanti contenuti nel tè verde occorre mettere in infusione circa 2g di tè verde in una tazza di acqua bollente, e lasciare riposare per 8 minuti.

2. Caffè di cicoria

Chicorée

Ha quasi lo stesso odore del caffè, ma ha un sapore molto diverso, con una delicata nota di caramello, e non contiene caffeina. Questa bevanda originaria della Francia si prepara a partire dalla radice di una pianta, la cicoria del caffè, che viene essiccata, torrefatta e macinata. Apprezzato fin dall’antichità per le sue virtù medicinali, durante l’età Napoleonica il caffè di cicoria conobbe una grandissima diffusione, poiché la guerra aveva determinato una penuria di caffè in tutta la Francia. Lo si acquista in polvere, a volte mescolato con del caffè.

3. Latte e Cacao

Godersi una tazza di latte o di bevanda vegetale col cacao una volta ogni tanto è un piacere per il palato e una sferzata di energia per il nostro organismo! Non lo berrei tutti i giorni, ma nei fine settimana, al risveglio dopo una bella dormita, è un vero piacere!

4. Golden Milk

golden milk

Gli effetti benefici della curcuma e dello zenzero sulla salute sono ben noti. E allora perché non iniziare la giornata con una bevanda “depurante” alla curcuma e allo zenzero, conosciuta anche come golden milk? Il suo magnifico colore arancione e il sapore delicato lo rendono un momento di vero piacere, da assaporare sia con gli occhi che col palato.

5. Mate

Questa bevanda, molto diffusa in America Latina, viene consumata fin dalla notte dei tempi dai popoli indigeni del Paraguay e del Brasile. Chi non l’ha mai provata può restare sorpreso dal sapore intenso e amaro di erba selvatica, che ricorda vagamente il fieno, ma è possibile addolcirla aggiungendo zucchero o miele. Le foglie di mate, raccolte da una pianta tropicale della famiglia delle aquifoliaceae, vengono essiccate, triturate e quindi infuse nell’acqua calda (a circa 80°C). Possono essere infuse come un classico tè, o seguendo il rituale sudamericano, che consiste nel riempire una piccola zucca di mate, versare l’acqua calda e poi sorbirne il contenuto attraverso una cannuccia filtrante di metallo. Essendo molto concentrato, il mate può essere riutilizzato per diverse infusioni. Ma attenzione: il mate contiene caffeina, motivo per cui è tanto diffuso tra gli studenti dell’America Latina, che lo bevono per contrastare la fatica fisica e mentale e aumentare la loro concentrazione. Tra i più grandi fan di questa bevanda c’è anche Papa Francesco!

The following two tabs change content below.

Autori

Cinzia Cuneo

Cinzia Cuneo
Cofondatrice e presidente di Sukha Technologies Inc.
Italiana di nascita e canadese d’adozione, Cinzia ha deciso di coniugare le sue competenze professionali e la sua passione per la buona tavola sviluppando un servizio per aiutare i numerosi «aventi bisogno» a riprendere il controllo della loro alimentazione. Così è nata SOSCuisine. Ingegnere di formazione al Politecnico di Torino, Cinzia ha conseguito un Master’s Degree in scienze applicate all’École Polytechnique de Montréal.

Cinzia Cuneo

Articoli recenti diCinzia Cuneo (vedi tutti)

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *