Conoscete il latte A2?

26 agosto, 2019 ,

Intolleranza al lattosio, o alla beta-caseina A1?

La maggior parte delle persone che presenta dei sintomi digestivi in seguito al consumo di latticini è intollerante al lattosio, e deve quindi scegliere dei latticini privi di lattosio per ovviare al problema. Tuttavia, può capitare che alcune persone non tollerino neppure il latte senza lattosio. In linea generale, un’intolleranza al lattosio causa più frequentemente la diarrea piuttosto che la stitichezza. I sintomi inoltre si manifestano in genere almeno 15 minuti dopo aver assunto il latte, ossia il tempo necessario affinché il lattosio raggiunga l’intestino. Alcune persone tuttavia affermano di avvertire dei forti crampi addominali subito dopo aver consumato del latte, o riferiscono di soffrire di stitichezza piuttosto che di diarrea. In questi casi, potrebbe valere la pena di provare il latte A2 per verificare se il suo consumo provochi meno sintomi rispetto al latte tradizionale.

Il latte A2 è più salutare?

Rispetto al latte tradizionale, il latte A2 ha lo stesso sapore e gli stessi valori nutrizionali in termini di calorie e di nutrienti (carboidrati, proteine, grassi, calcio, lattosio, ecc.). Le vacche che lo producono non godono di migliore salute, hanno semplicemente un gene diverso. Per questa ragione non sembrano esserci vantaggi aggiuntivi nel consumare latte A2 per le persone che tollerano bene il latte tradizionale o il latte senza lattosio.

Dove reperire il latte A2?

In Australia il latte A2 ha riscosso un grande successo, e ha ormai conquistato il 12% deI mercato . In Italia invece il latte A2 non è ancora molto diffuso. È possibile reperirlo a livello locale presso alcune cascine specializzate, come la Cascina Cigolina, o l’azienda agricola Salvaderi, ma attualmente Granarolo è l’unica grande azienda che propone nei supermercati di tutta Italia il latte intero “Gusto di una volta”, prodotto da mucche selezionate che forniscono un latte che contiene esclusivamente la beta-caseina A2.

Pagine:Pagina precedente 1 2

The following two tabs change content below.

Autori

Kathryn Adel

Kathryn Adel

Kathryn è titolare di una laurea in kinesiologia e una in alimentazione, e di un master in alimentazione sportiva. È membro dell’OPDQ e dell’Academy of Nutrition and Dietetics. Atleta di mezzofondo, ha corso per la squadra olimpica di Montréal e il Rouge et Or. Kathryn è specializzata in alimentazione sportiva, perdita di peso, diabete, salute cardiovascolare e gastrointestinale. Kathryn ha molta esperienza con l’approccio FODMAP e ha completato la certificazione dell’Università Monash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La nostra newsletter settimanale include:

  • Il tuo nuovo menu
  • Ricette e consigli su come mangiare sano
  • Ogni tanto, promozioni su prodotti e servizi di SOSCuisine e alcuni partner di fiducia
  • Ogni tanto, inviti ad aiutare la ricerca scientifica, rispondendo a sondaggi o participando a studi
  • Il tuo indirizzo email non sarà mai trasmesso a terzi e potrai ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento.
SOSCuisine, 3470 Stanley, bureau 1605, Montréal, QC, H3A 1R9, Canada.