Decifrare le etichette per un’alimentazione a basso contenuto di FODMAP

19 luglio, 2015 , ,

Abbiamo già visto quali alimenti evitare quando si segue un’alimentazione a basso contenuto di FODMAP*. Evitare i singoli alimenti, come ad esempio le mele, il miele o il grano, è piuttosto semplice. Quello che è più difficile, è sapere se un alimento o un piatto composto da diversi ingredienti contiene più o meno FODMAP! Ad esempio, come scegliere il pane o i cereali per la colazione? In questo caso, dobbiamo riuscire ad interpretare la lista degli ingredienti.

La lista degli ingredienti e l’etichetta dei valori nutrizionali sulla confezione di un alimento possono sembrare complicate, ma ecco qualche trucco per capirle e fare delle buone scelte a basso contenuto di FODMAP.

Dove si nascondono i FODMAP nella lista degli ingredienti?

Prima di tutto, guardiamo la lista degli ingredienti. Per facilitarvi il compito e aiutarvi a fare la scelta giusta, ecco una lista di ingredienti che contengono dei FODMAP e che si possono trovare in alcuni alimenti:

  • fir-tree-honey-752145_1280Concentrato di succhi di frutta
  • farine di legumi
  • frutta secca
  • inulina
  • isomalto
  • maltitolo
  • mannitolo
  • miele
  • polidestrosio
  • polvere d’aglio (o qualsiasi altro aroma d’aglio)
  • polvere di cipolla (o qualsiasi altro aroma di cipolla)
  • radice di cicoria
  • sciroppo d’agave
  • sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio
  • sorbitolo
  • xilitolo

Ricordiamoci che i FODMAP sono dei carboidrati (zuccheri) fermentanti. Ciò spiega perché la maggior parte degli ingredienti qui sopra sono degli ingredienti dolcificanti! Ma c’è anche una buona notizia: non tutti gli zuccheri vanno evitati nell’alimentazione a basso contenuto di FODMAP. Ecco la lista dei prodotti dolcificanti che sono generalmente ben tollerati:

  • lump-sugar-549096_1280destrosio
  • glucosio
  • sciroppo d’acero
  • sciroppo di mais
  • sciroppo di riso integrale
  • stevia
  • zucchero
  • zucchero a velo ∕ zucchero semolato
  • zucchero bruno
  • zucchero di canna
  • saccarosio

Tenete inoltre a mente che più un ingrediente si trova in cima alla lista degli ingredienti, maggiore è la quantità nella quale è presente nell’alimento; viceversa, se un ingrediente è tra gli ultimi ingredienti della lista, la sua quantità nel prodotto è molto minore.

*I FODMAP sono dei glucidi che fermentano nell’intestino, in parte responsabili dei sintomi nelle persone che soffrono di colon irritabile. Per maggiori informazioni, leggete quest’articolo.

Pagine: 1 2 Pagina successiva

The following two tabs change content below.

Autori

Jef L'Ecuyer

Jef L’Ecuyer

Registered Dietitian, RD at SOScuisine.com

Dt.P., Nutrizionista
Nutrizionista/dietista, membro dell’OPDQ e dei Dietisti del Canada, Jef propone una visione semplice, efficace e pratica riguardo la pianificazione dei pasti quotidiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *