L’olio d’argan, oro verde del Marocco

24 aprile, 2012

L’olio d’argan si estrae dai frutti dell’argania spinosa, un albero che cresce unicamente nel sud-est del Marocco. Da generazioni, le donne berbere raccolgono questi frutti preziosi, tolgono le loro scorze, e ne frantumano i noccioli per ricavarne l’amanda, la materia prima dell’olio.

Esistono 2 tipi d’olio d’argan:

  • huile-dargan2Un olio alimentare, più scuro e dal gusto di nocciola, che si estrae dalle amande torrefatte. E’ ricco di buoni acidi grassi e di vitamina E. Lo si utilizza crudo, soprattutto per aromatizzare pietanze o in insalata, dato che non tollera le alte temperature;
  • Un olio cosmetico, più chiaro, usato per rigenerare la pelle, fortificare i capelli e proteggersi dal sole e dal vento.

Recentemente quest’olio è diventato così alla moda in Occidente che la domanda ne ha fatto impennare il prezzo e il numero di frodi. In Canada, occorre pagare tra i 23 e i 25 dollari per una bottiglia da 250 ml di « vero » olio per uso alimentare.

The following two tabs change content below.

Autori

Cinzia Cuneo

Cinzia Cuneo
Cofondatrice e presidente di Sukha Technologies Inc.
Italiana di nascita e canadese d’adozione, Cinzia ha deciso di coniugare le sue competenze professionali e la sua passione per la buona tavola sviluppando un servizio per aiutare i numerosi «aventi bisogno» a riprendere il controllo della loro alimentazione. Così è nata SOSCuisine. Ingegnere di formazione al Politecnico di Torino, Cinzia ha conseguito un Master’s Degree in scienze applicate all’École Polytechnique de Montréal.

Cinzia Cuneo

Articoli recenti diCinzia Cuneo (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *