Perché non riesco a perdere peso?

8 febbraio, 2019 ,

Avete iniziato a seguire un programma di attività fisica per cercare di perdere peso, ma la lancetta della bilancia non si muove? Vi state chiedendo come ciò sia possibile? Sappiamo che 500 grammi di grasso corrispondono a circa 3500 calorie, perciò, in teoria, se una persona inizia a seguire un programma di esercizi fisici, consumando una media di 500 calorie al giorno senza modificare le sue abitudini quotidiane o la sua alimentazione, dovrebbe perdere in media quasi mezzo chilo a settimana. Purtroppo nella realtà non sempre le cose vanno così… Ecco 4 ragioni che possono spiegare perché non riuscite a perdere peso!

1) Non state facendo abbastanza attività fisica

Per bruciare 500 calorie al giorno solamente con l’attività fisica, occorre darsi da fare parecchio! Ad esempio, per bruciare 500 calorie al giorno, una persona di 70 kg deve fare ogni giorno circa un’ora e quaranta minuti di acquafitness, un’ora e mezza di badminton, 7 km di camminata o 50 minuti di bicicletta a 20km/h. Occorre ricordare che quando si effettua un esercizio a intensità elevata, il metabolismo di base aumenta per qualche ora dopo l’esercizio: ciò significa che nelle ore successive a un esercizio intensivo si continua a bruciare un maggior numero di calorie rispetto a quelle consumate abitualmente a riposo. Ecco perché gli allenamenti a intervalli hanno maggiore possibilità di avere un effetto positivo sulla perdita di peso.

2) Avete aumentato la vostra massa muscolare

Se avete iniziato a seguire un programma di allenamento o un nuovo tipo di attività fisica, può darsi che abbiate perduto del grasso, ma che al contempo abbiate sviluppato la vostra massa muscolare. Ciò potrebbe spiegare il motivo per cui la lancetta della vostra bilancia sembra restare immobile nello stesso punto.

3) Avete modificato le attività della vostra vita quotidiana

Di frequente le persone che iniziano ad allenarsi tendono a diventare meno attive nel resto della giornata. Perciò bruciano più calorie in palestra, ma rispetto a prima ne consumano di meno in tutti gli altri momenti. Così facendo, alla resa dei conti, le calorie bruciate non sono molte di più rispetto a prima.

4) Avete aumentato il vostro apporto calorico

Dopo essersi allenate, molte persone tendono a mangiare l’equivalente delle calorie bruciate con l’esercizio, sia perché ritengono di aver bisogno di una ricompensa, sia perché credono che dovrebbero fare uno spuntino per recuperare meglio e rifare il pieno di energie e nutrienti. In effetti, si può essere tentati di fare questo tipo di ragionamento: Oggi sono andato/a in palestra, perciò mi posso permettere di mangiare una fetta di torta o di bere un bicchiere di vino questa sera! Tanto più che alcuni tipi di esercizio possono stimolare l’appetito e spingere ad aumentare l’apporto calorico.

In conclusione, l’attività fisica procura numerosi vantaggi per la salute, come la riduzione del rischio di malattie croniche, di osteoporosi e di depressione, il miglioramento della qualità del sonno e della gestione dello stress, oltre che favorire una maggior stima di se stessi. Tuttavia il solo esercizio non è sufficiente per perdere peso, ed è fondamentale apportare delle modifiche alla propria alimentazione.

The following two tabs change content below.

Autori

Kathryn Adel

Kathryn Adel

Kathryn è titolare di una laurea in kinesiologia e una in alimentazione, e di un master in alimentazione sportiva. È membro dell’OPDQ e dell’Academy of Nutrition and Dietetics. Atleta di mezzofondo, ha corso per la squadra olimpica di Montréal e il Rouge et Or. Kathryn è specializzata in alimentazione sportiva, perdita di peso, diabete, salute cardiovascolare e gastrointestinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *