Un curry verde per gli occhi e il naso

30 ottobre, 2018

Curry è un termine generico, d’origine tamil, utilizzato principalmente in Occidente per indicare delle miscele di spezie, utilizzate in salsa nella cucina indiana e del sud-est asiatico. A seconda della sua composizione, il curry può essere più o meno piccante, ma è sempre molto profumato.

In seguito all’emigrazione di massa degli indiani dalle colonie britanniche nel 19° secolo, l’utilizzo del curry si è diffuso ben al di là del continente indiano.

Le spezie che lo compongono variano secondo la tradizione culturale nazionale o regionale, e anche a seconda delle preferenze familiari, ma ci si ritrova quasi sempre lo zenzero, l’aglio, il coriandolo, il cardamomo, la curcuma, il peperoncino, il pepe e il fieno greco.

Il curry verde che propongo qui, è più tipico della cucina tailandese. Deve il suo colore alla presenza di peperoncini verdi e di erbe aromatiche come il basilico  tailandese o il coriandolo, il cui gusto pronunciato è equilibrato dal latte di cocco, che allo stesso tempo rende più densa la salsa.

Provate il Curry verde di pollo e approfittate degli effetti benefici delle spezie.

Curry verde di pollo

Curry verde di pollo

The following two tabs change content below.

Autori

Cinzia Cuneo

Cinzia Cuneo
Cofondatrice e presidente di Sukha Technologies Inc.
Italiana di nascita e canadese d’adozione, Cinzia ha deciso di coniugare le sue competenze professionali e la sua passione per la buona tavola sviluppando un servizio per aiutare i numerosi «aventi bisogno» a riprendere il controllo della loro alimentazione. Così è nata SOSCuisine. Ingegnere di formazione al Politecnico di Torino, Cinzia ha conseguito un Master’s Degree in scienze applicate all’École Polytechnique de Montréal.

Cinzia Cuneo

Articoli recenti diCinzia Cuneo (vedi tutti)

Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *