Lo yoga è efficace per ridurre i sintomi del colon irritabile?

9 luglio, 2019 ,

È stato dimostrato che la dieta a basso contenuto di FODMAP è un approccio efficace per ridurre i sintomi legati alla sindrome del colon irritabile (SCI), con molto successo per 3 persone su 4. I FODMAP sono dei glucidi fermentescibili in parte responsabili dei sintomi di chi è affetto da SCI. Per maggiori informazioni, potete consultare questo articolo.

Ciò nonostante, alcune persone continuano a manifestare dei sintomi dopo aver seguito una dieta a basso contenuto di FODMAP. Senza contare il fatto che dover evitare numerosi alimenti e controllare ciò che si mangia può risultare stressante. E proprio lo stress potrebbe essere uno dei fattori scatenanti o aggravanti dei sintomi della SCI. In effetti, secondo alcune teorie, la SCI potrebbe in parte essere causata da fattori psicosociali e da una ipersensibilità viscerale (percezione abnorme degli stimoli fisiologici). Ciò significa che i fattori psicologici come l’ansietà e la depressione possono influenzare la comunicazione tra il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso autonomo, che controlla il sistema digestivo, facendo sì che gli stati emotivi trasmessi dal cervello all’intestino amplifichino la percezione di sintomi gastrointestinali come gonfiore e mal di pancia. Per questa ragione praticare una tecnica di rilassamento come lo yoga o la meditazione potrebbe aiutare a migliorare la gestione delle emozioni e ridurre i sintomi della SCI.

Un recente studio ha comparato gli effetti ottenuti seguendo un programma di yoga con quelli di una dieta a basso contenuto di FODMAP in pazienti diagnosticati con SCI. Lo studio è stato condotto su 59 adulti affetti da SCI, a cui è stata assegnata una dieta a basso contenuto di FODMAP, che prevedeva tre incontri nutrizionali o un programma di yoga con due sedute settimanali nell’arco di 12 settimane. I due metodi si sono rivelati altrettanto efficaci per ridurre i sintomi della SCI.

Perciò lo yoga può essere utilizzato come metodo alternativo o complementare alla dieta a basso contenuto di FODMAP per aiutare a controllare meglio i sintomi relativi alla SCI. Chi soffre di sintomi più gravi, come diarrea frequente e intensa formazione di gas, può trovarsi a disagio nel dover frequentare un corso di yoga… In questi casi, non bisogna scoraggiarsi, poiché è possibile praticare yoga comodamente a casa propria, utilizzando app, video o programmi di yoga online. L’aspetto più interessante riguardo a questo metodo è che non ha praticamente effetti collaterali, a parte la possibilità di rimettersi in forma! E allora, cosa aspettate a provarlo?


Fonte

  • Schumann et coll. (2018) Randomised clinical trial: yoga vs a low-FODMAP diet in patients with irritable bowel syndrome. Aliment Pharmacol Ther; 47:203–211.
The following two tabs change content below.

Autori

Kathryn Adel

Kathryn Adel

Kathryn è titolare di una laurea in kinesiologia e una in alimentazione, e di un master in alimentazione sportiva. È membro dell’OPDQ e dell’Academy of Nutrition and Dietetics. Atleta di mezzofondo, ha corso per la squadra olimpica di Montréal e il Rouge et Or. Kathryn è specializzata in alimentazione sportiva, perdita di peso, diabete, salute cardiovascolare e gastrointestinale. Kathryn ha molta esperienza con l’approccio FODMAP e ha completato la certificazione dell’Università Monash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *